Il Nockberge-Trail è un itinerario mozzafiato che si snoda sulle dorsali e le cime arrotondate del parco dei Nockberge, in Carinzia. Richiede in estate cinque tappe giornaliere, e quattro in inverno con partenza da Katschberg attraverso il magnifico ambiente alpino di Innerkrems, Turracher Höhe, monte Falkert e infine Bad Kleinkirchheim.

Vivere il parco dei Nockberge in Carinzia

In estate questo affascinante trekking incanta con il verde intenso delle cime, mentre d’inverno si trasforma in un paradiso di neve fresca. Per tutto l’anno si gode sempre un panorama meraviglioso, uno scenario perfetto dove trascorrere indimenticabili momenti di sole!

Prima della partenza per la vostra avventura escursionistica, consigliamo di accertarvi sulla percorribilità dell’intero tracciato del Nockberge-Trail.

Tappa 1: Katschberg – rif. Neue Bonner Hütte

Dati percorso: 8 km | 3:00 ore | tappa di media difficoltà

Salutate lo stress e la fretta della vita quotidiana e iniziata la vostra avventura in mezzo alla natura. La prima tappa è la più corta dell’intero Nockberge-Trail. Si parte dalla stazione della seggiovia dell’Aineck, al passo Katschberghöhe. Il sentiero 111, ben segnalato, risale dapprima lungo la pista fino alla vetta del monte Aineck, quindi prosegue verso sud sul panoramico crinale per il monte Theuerlnock fino alla meta di questa tappa: il rifugio Neuen Bonner Hütte. Sulla terrazza al sole potete rilassarvi e gustare il panorama e la buona cucina del rifugio. In estate si può utilizzare anche la seggiovia dell’Aineck per la prima salita.

Tappa 2: rif. Neue Bonner Hütte – Innerkrems

Dati percorso: 16,6 km | 6:00 ore | tappa impegnativa

La seconda tappa tocca 4 cime arrotondate (“Nocken”) e deliziosi laghi alpini puntando verso Innerkrems. Dal rifugio Neuen Bonner Hütte si cammina dapprima verso il rifugio Ebenwald-Laussnitzer Hütte fino all’idillico lago Laussnitzsee. Seguendo il segnavia 113 si cammina sul crinale passando poco sotto il Gemeinnock, e superati alcuni laghetti senza nome, si raggiunge il bel lago Anderlesee. Da qui si toccano le cime Kameritzhöhe e Gaipahöhe, per poi lasciare il crinale e scendere al rifugio Blutigen Alm Hütte. Qui si possono scoprire informazioni interessanti su di una pianta alpina poco appariscente: la valeriana celtica. Oltrepassando quindi un bacino di raccolta idrica si scende a Innerkrems.

Tappa 3: Innerkrems – Turracher Höhe

Dati percorso: 21,3 km | 7:00 ore | tappa impegnativa

Un panorama sconfinato caratterizza la terza tappa, che inizia subito con un’attrazione: si cammina sul sentiero 4 nella meravigliosa gola Donnerschlucht fino all’inizio dello Schönfeld, poco prima del rifugio Dr-Josef-Mehrl-Hütte. Seguendo il torrente Kremsbach verso sud si attraversa una zona umida preziosa per l’ecosistema e si raggiunge l’incantevole lago Rosaninsee. Da qui si sale sul Grosser Königstuhl, una delle cime più famose del gruppo dei Nockberge. Seguendo il crinale si raggiunge anche il Karlnock, quindi si passa sotto lo Stangnock e per lo Stangboden si arriva al passo Stangscharte. Passando sotto il Gregerlnock si attraversa la sella Schneegrubensattel e si giunge al passo Pregatscharte. Si scende quindi a valle verso malga Winkleralm e malga Schafalm, e dopo una breve salita, per Steinturrach si scende a Turracherhöhe con il meraviglioso lago Turrachsee.

Tappa 4: Turracher Höhe – lago Falkertsee

Dati percorso: 18,1 km | 7:00 ore | tappa impegnativa

Il punto di partenza di questa tappa si trova presso la pista di bob su rotaia “Nocky-Flitzer”. Si può fare un po’ di riscaldamento prima della partenza con una bella discesa sul bob. Si cammina verso sud-ovest attraverso il bosco, oltre una difesa antivalanga fino alla Kormulde. Superata una vecchia miniera, si sale sul crinale raggiungendo il punto più alto di questa tappa: la cima del Rinsennock. Dopo aver ammirato dall’alto il meraviglioso lago Turrachsee, si raggiunge il passo Pregatscharte e quindi il rifugio Priesshütte. È lo stesso sentiero già percorso nella terza tappa, ma ora lo si percorre in senso inverso. Lungo la strada panoramica dell’Alpe Nockalm si arriva al rifugio Auernighütte e quindi si affronta una ripida salita fino al passo Flache Scharte, da dove inizia un magnifico percorso in quota verso il monte Falkert e il lago Falkertsee.

Tappa 5: Lago Falkertsee – Bad Kleinkirchheim

Dati percorso: 11,1 km | 4,5 ore | tappa di media difficoltà

In questa tappa si conquista la cima del Falkert! Dopo aver aggirato il lago Falkertsee e attraversato la bella valle Sonntagstal, si sale al passo Falkertscharte, da dove vale la pena fare una deviazione fino in vetta al Falkert, uno dei monti più famosi del gruppo dei Nockberge. La deviazione richiede circa 30 minuti di cammino. Gli ultimi metri per raggiungere l’imponente croce di vetta sono abbastanza ripidi e richiedono passo sicuro. Quindi seguendo il sentiero 1, si scende sotto il Moschelitzen (Rödresnock), si percorre la lunga dorsale erbosa del Totelitzen e si scende al rifugio Unterstandshütte. Per un percorso abbastanza ripido, si scende infine a Bad Kleinkirchheim. Il sentiero si conclude presso la chiesa, a poca distanza dai bagni Thermal Römerbad.

Nockberge-Trail

Qui trovi altri dettagli sul Nockberge-Trail e su come prenotare:

 
 




This website uses cookies to improve your user experience. By continuing to use this website, you agree to the use of cookies. Further information can be found in our privacy policy